Incendio California 2017
120×70 cm
Stoffa, plastica, tecnica mista con applicazione del fuoco
2017

Vote for this artwork! Please click Facebook likeTwitter, Pinterest and Google plus
Vota questa opera! Clicca Mi piace su FacebookTwitter, Pinterest e Google plus

linette1

Ambra Scali (Imperia  – Italy). Conseguito il diploma di ”Maestra d’arte e Decoratrice” alla scuola media superiore, dell’istituto Statale d’Arte d’Imperia (2012-2013).
Protratto gli studi nel corso di ”Pittura” all’Accademia di Belle Arti di Sanremo
conseguendo la Laurea (2014-2017).
Ottenuto gli attestati ai corsi di ”Ceramica” e ”2De3D” a l’école supérieure Pavillon Bosio
di Montecarlo (2016-2017).
Iscritta all’Accademia Albertina di Torino per la specialistica in scenografia teatrale(2017).
Selezionata per il concorso Interiora Horror Fest, nella selezione Audio visivi con
esposizione al M.A.C.R.O. Spazio Factory di Roma e a Città dell’Altra Economia Roma
(2017).
Ammissione al concorso ”Arte Salerno” del premio internazionale d’ arte contemporanea
(2017).
Pubblicazione di un’illustrazione sul catalogo del concorso nazionale di pittura e scultura
”Arte e Sport” VII edizione (2016).
Esposta un’ illustrazione al concorso ”A Lele Luzzati” nel mese di Maggio (2016), nella
sede dell’associazione Spazio aperto di Via dell’Arco a S.Margherita Ligure.
Aggiudicata il secondo posto con menzione di merito per il concorso ABI (2016).
Esposto nel (2015) e nel (2016) nel mese di Settembre fino a Ottobre, due illustrazioni al
concorso ”Arti e Mestrieri”, alla FondazioneScuola di Arti e Mestieri di Suzzarra.
Esposizione personale di due giornate all’evento ”Sopra i tetti come i gatti”, all’Hotel
Nazionale di Sanremo (2015).
Realizzato delle illustrazioni per il libro ”Le antiche autentiche ricette Liguri” (2015).
Esposto un’illustrazione al concorso ”Anno Manuziano” a Bassiano (2014).
Stage di un mese al laboratorio di Restauro Bonifacio, a Bussana (2013).

Incendio California 2017
Il tema di questo progetto è incentrato sull’incendio accaduto quest’anno in California del 10/10/2017 e la variazione climatica che ha colpito l’intero pianeta per colpa dell’inquinamento globale.
Ho scelto di parlare di questo accaduto negli USA perché è stato quello più violento e terribile che ha scatenato diversi disastri e molte vittime. Le fiamme hanno distrutto 1500 edifici e si sono dovuti evacuare 20.000 abitanti, 15 persone sono morte e più di 100 sono finite negli ospedali. Per riuscire a soccorrere le persone e a cercare di contenere e spegnere le fiamme sono state necessari aiuti e fondi.
La diffusione degli incendi è favorita dalle condizioni climatiche, l’aria molto secca e venti costanti alimentano le fiamme e le diffondono nei terreni interessati dalla siccità.
Negli ultimi anni la siccità è andata aumentando creando un’estensione dei problemi.
La causa principale è il cambiamento climatico, le temperature aumentano e le stagioni degli incendi si allungano. Questo genere di incendi sono un allarme estivo che non conosce tregua in USA, in Sud Africa e in Australia, ma negli ultimi tempi si stanno verificando anche in Italia e in Spagna. Il clima influenza fortemente l’attività del fuoco e potrebbe avere un’impatto significativo sugli ecosistemi globali, le società, le economie e il clima.
Secondo gli studi effettuati da Nature Communications, le variazioni del periodo di incendio è risultata strettamente correlata al consumo di carburante e l’incendio in genere è inversamente correlato alla produttività della vegetazione.
Da un’analisi risulta che il carburante dal 1979 fino ai giorni nostri ha continuato ad aumentare avendo una correlazione negativa col flusso globale; in sintesi si è dimostrato che i cambiamenti climatici negli ultimi tre decenni hanno allungato le stagioni meteorologiche mondiali.
Se persiste l’aumento del potenziale degli incendi si potrebbe giungere ad avere notevoli impatti socioeconomici, ecologici e climatici in tutto il pianeta.
Questa ricerca l’ho realizzata attraverso canali internet sulle piattaforme di Nature communications, su oggi scienza, sulla RAI e wikipedia.
Per realizzare questo progetto ho utilizzato una fotografia fatta dal
satellite ad infrarossi, presa sul canale RAI, l’ho ingrandita con una griglia e l’ho riportata su un supporto in cartone di dimensione 55X30 cm; poi dopo aver scelto di utilizzare il tessuto, (perché l’effetto che crea questo materiale si avvicina all’immagine originale del satellite), ho creato tipo un mosaico di strisce e pezzettini che sono andata ad attaccare al supporto, cercando di copiare l’immagine originale.
Terminato di attaccare questi ”tasselli” di tessuto, ho lavorato su un’altro supporto, sempre in cartone di dimensione 100x70cm e ho immaginato di ricreare in modo astratto, dei terreni in tessuto e li ho ricoperti con degli strati di plastica nera a cui ho dato fuoco e che ho filmato. L’idea del video è quella di mostrare una vista dall’alto dell’incendio che si propaga su questo supporto e come crea disastri, bruciando e rovinando tutto attorno.
Finito di filmare ho spento le fiamme, ho atteso che si spegnesse completamente e ho attaccato sopra al supporto che ho bruciato, la tavola realizzata precedentemente con i tasselli, ho aggiunto dei pezzetti di testo per bilanciare la composizione.
Infine ho montato il video dove mostro questo terreno astratto che viene distrutto dalle fiamme e il fumo che si propaga sulla superficie.
Questa sequenza di video viene riprodotta su un tablet, accanto al progetto realizzato in plastica e tessuto; ho cercato di ricreate un’immagine satellitare dell’accaduto in California, attorniata da un paesaggio astratto, distrutto dalle fiamme e accanto le riprese video effettuate dall’alto per aumentare la realtà di pericolo degli incendi.

linette2

Vote for this artwork! Please click Facebook likeTwitter, Pinterest and Google plus
Vota questa opera! Clicca Mi piace su FacebookTwitter, Pinterest e Google plus