biancoscuro
110 x 150 cm
acrilico su tela
2011

linette1

Vincenzo Pedicino (Benevento  – Italy), nato nel 1984, diplomato presso il liceo artistico di Benevento, Vincenzo Pedicino ha partecipato con successo a mostre personali e collettive e a competizioni di pittura estemporanea con opere riconosciute originali e quindi premiate.Vive ed opera a San Giorgio del Sannio, ove alterna la passione per la musica e lo sport. Ma e’ nella pittura che trova, con maggiore slancio, il suo mondo espressivo fin dai primi anni dell’infanzia, quando produce un’infinita’ di disegni dal taglio di miniaturista, minuscole tracce colorate che preludono ad una attivita’ pittorica caratterizzata dalla cura per i particolari e da alcune singolari produzioni in bianco–nero.
Nelle opere di Pedicino non e’ l’uomo, ma piuttosto la natura a dominare e ad essere protagonista. L’uomo e’ solo una presenza discreta, una piccola porzione di essa. L’artista passa dai paesaggi solari, pieni di luce e di “nuvole barocche”, ad una produzione originalissima, utilizzando materiali poveri come il compensato o il cartone, lavori animati da un surrealismo particolare, dove presenze dei racconti visivi sono ombre, lune nere, nuvole, arcobaleni, profili umani che si muovono su uno sfondo luminoso di improbabili e intrigati paesaggi floreali, quasi come a voler trasmettere una verita’ antica: l’ombra e’ la prova dell’esistenza della luce, il nero e’ il colore della determinazione, della risoluzione, della forza, un colore che definisce e chiarifica tutti gli altri e, al contempo, un “non colore”, simbolo di non appartenenza, di una ispirazione libera da ogni tendenza artistica.
Determinazione, risoluzione e forza come, appunto, sono espressi nei tratti precisi e decisi del suo disegno. Pedicino non “costringe” le sue opere in un titolo; lascia a chi guarda un’emozione libera di interpretare, quasi fosse in una galleria di sogni, da percorrere con animo sgombro da ogni preconcetta idea di arte.

linette2

Vote for this artwork! Please click Facebook likeTwitter, Pinterest and Google plus
Vota questa opera! Clicca Mi piace su FacebookTwitter, Pinterest e Google plus