Adriana Gigliarelli

Perché
60×80
acrilico su tela
2016

Vote for this artwork! Please click Facebook likeTwitter, Pinterest and Google plus
Vota questa opera! Clicca Mi piace su FacebookTwitter, Pinterest e Google plus

linette1

Adriana Gigliarelli (Perugia  – Italy) scopre la sua passione per colori e pennelli nel 1995 e l’anno successivo allestisce la sua prima personale a Borgo Pace (PU) ma è il contatto-confronto con le avanguardie artistiche conseguente alla partecipazione all’ intensa vita artistica dei pittori emergenti, punto di incontro e di partenza delle nuove idee pittoriche, unitamente alla ricerca di tecniche e sperimentazioni che si palesano pienamente nella ricca produzione di questi ultimi anni. Recentemente il suo percorso artistico conosce uno sviluppo del tutto autonomo e certamente originale, avulso da scuole o correnti manieristiche pur con varietà molteplici di orientamenti e contaminazioni culturali, che vanno dal figurativo all’informale. Le sue ricerche successive, portano improvvisamente il suo linguaggio figurativo alla scomposizione dei colori sfociando nella creazione di una serie di quadri quasi monocromatici carichi di luci e profondità che grazie ai marroni e all’ocra creano atmosfere straordinarie, capaci di evocare un’ atmosfera di silenziosa tranquillità originale ed essenziale. La sorprendente creatività di quest’artista, unita alla la sua padronanza dei mezzi tecnici stupisce quando, allontanando il punto di osservazione e riducendo all’ essenziale i particolari rappresentati, riesce ad ottenere che, da una certa distanza, le poche tinte utilizzate finiscono per fondersi ed amalgamarsi, raggiungendo l’ intento di rivelare appieno il fremito e la vivacità del colore pervaso di luce. Il taglio dell’inquadratura, soprattutto per le tele dedicate al paesaggio, è costruita, senza una figura centrale, nella tendenza costante a riequilibrare l’immagine ed il peso compositivo del dipinto per indurre l’attenzione dell’osservatore a seguire tracciati immaginari che conducono a saggiare suggestioni ed emozioni. Ne consegue una sorta di magia che crea un’intensa complicità tra l’artista e la sensibilità l’osservatore che si traduce in puro sentimento personale dinnanzi all’opera che parla attraverso la trasfigurazione espressiva del tratto compositivo e dell’incanto del colore. Le numerose personali unitamente alla partecipazione a mostre collettive, esposizioni e biennali hanno ottenuto l’apprezzamento di critici e giornalisti.

linette2

Vote for this artwork! Please click Facebook likeTwitter, Pinterest and Google plus
Vota questa opera! Clicca Mi piace su FacebookTwitter, Pinterest e Google plus